Caricamento Eventi

Dopo il grande successo avuto in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne del 25 Novembre, riproponiamo Sala Party, un piccolo gioiello scritto ed interpretato da Giustina Testa.

Lo spettacolo parte da un monologo scritto “a caldo” che ha visto la luce ad anni di distanza. Dopo un’adeguata sedimentazione.

Sedimentazione sia del testo, affinché potesse essere letto con occhi nuovi; sia del fatto. Perché le storie vere vanno riassestandosi in chi le vive e, senza andarsene, trovano una nuova collocazione.

Interrompere una gravidanza ha il suo dato peso, ed è un peso che va aumentando in questo momento storico.

Una decisione del genere è già di per sé difficile, ma da’ spazio a conseguenze potenzialmente fatali nel momento in cui ne venga cancellata la regolamentazione o messa in discussione la possibilità di scelta.

La messinscena da’ voce a questa storia e a questa donna sola.
Come di fatto si è davanti a queste scelte, sole.

E mentre ci riconosciamo nelle sue riflessioni e giudizi, ci accorgiamo che “il tempo smette di fluire con la solita cadenza”.
Mentre i pensieri rimbalzano tra testa e pancia noi, insieme alla protagonista, ci ritroviamo a scandagliare ogni aspetto della Questione.

LA QUESTIONE.

Tutto maiuscolo.

Sala Party
di e con Giustina Testa
regia di Daniela Dellavalle
preparatore Paolo Antonio Simioni

8,00 per i già possessori di tessera associativa Parole Controvento
13,00 per i nuovi tesserati (8,00+5,00 tessera associativa obbligatoria)

POSTI LIMITATI – OBBLIGATORIA LA PRENOTAZIONE

E’ possibile prenotare, senza impegno, il proprio posto tramite l’apposita funzione di FB inserita nell’evento.

https://www.facebook.com/events/498787980713086/

Richiesta informazioni

Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.